Model Farm – Africa

Ad oggi il settore in molte aree del continente non è in grado di far fronte alle esigenze della popolazione (che cresce a ritmi elevati) a causa di una produzione estremamente disomogenea, bassa produttività e insufficiente qualità dei prodotti finiti (carne e latte).

ITARE, insieme al proprio azionista Rota Guido, ha progettato un modello produttivo che sta riscuotendo enfasi in Italia e in molti paesi africani: la Model Farm.

La realizzazione di centri zoo-tecnici integrati e autosufficienti dal punto di vista energetico è in discussione con numerose controparti pubbliche e private in Africa Sub-Sahariana.

Le offerte tecniche sono strutturate ed adattate secondo le esigenze ambientali e produttive di ogni paese, al quale viene anche fornito un programma di assistenza tecnica pluriennale che consenta al personale del luogo di ricevere una formazione adeguata.

Il pacchetto commerciale è affiancato da soluzioni finanziarie che permettono alla controparte estera di pagare l’opera in un arco ti tempo pluriennale a tassi di interesse competitivi.

ITARE è attiva ed impegnata nel replicare tale modello di business in altri settori il cui sviluppo è considerato prioritario da molti governi.